Lo scorso 14 settembre è stato presentato a Montevettolini il progetto “Il Leonardino” ideato da Alessandra Borghese con la collaborazione di Gianpaolo e Ilaria Lastrucci e Fabio Borghese.

Promosso da Fondazione Leonardo 500 e dalla famiglia Borghese proprietaria della Villa Medicea di Montevettolini come omaggio al territorio durante l’anno dedicato ai 500 anni dalla scomparsa di Leonardo. Il Leonardino rimarrà un percorso vivo e si consoliderà con varie iniziative mirate nei mesi e negli anni prossimi futuri.

Il progetto prende ispirazione dal primo disegno datato e firmato con un appunto di proprio pugno da Leonardo “Di Santa Maria della Neve addì 5 d’aghosto 1473”. Questa festività veniva celebrata nei luoghi dedicati alla venerazione della Madonna della Neve come appunto a Montevettolini. I paesaggi di Anchiano ancora oggi sono molto simili a come lo erano al tempo di Leonardo con vigneti, mulini e oliveti. Il Leonardino vuole riproporre una camminata ideale sui passi del giovane genio.

Un idea semplice “mettersi in cammino” con l’obbiettivo di far scoprire e valorizzare un territorio legato alla storia del giovane Leonardo. Offrire un esperienza unica per poter tornare a casa con qualcosa in più.

Il cammino ha come motto la frase di Leonardo nel suo codice atlantico: ” Raro cade chi ben cammina” che diviene così metafora di vita per ogni camminatore. Natura, storia, spiritualità riescono ad aprire una possibilità di dialogo diretto con se stessi, per ritrovarsi ed imparare ad ammirare panorami forse mai scorti prima.

“Il Leonardino” propone due cammini, ciascuno  di circa 17/19 km -tracciati con la collaborazione di Marco Tani dell’Associazione Montalbano domani.

Il primo è un sentiero alto sul crinale del Montalbano. Un percorso più culturale e storico con scorci anche sulle cupole di Firenze e Pistoia.

Il secondo è un sentiero basso lungo la valle e il Padule di Fucecchio. Un percorso più naturalistico tra boschi, uliveti e vigneti con un passaggio tra le antiche pietre di Orbignano.

Il 14 settembre proprio nell’Oratorio della Madonna della Neve di Montevettolini alla presenza delle autorità civili e religiose con in testa il Vescovo di Pescia Mons. Roberto Filippini, è stato raccontato il progetto e intrapreso il “percorso zero”.

Di seguito qualche foto dell’iniziativa, con il Vescovo Roberto Filippini, i sindaci di Vinci, Giuseppe Torchia e di Monsummano, Simona De Caro, Alessandra e Fabio Borghese, Ilaria e Gianpaolo Lastrucci e gli intervenuti all’evento.