Un itinerario nelle terre di Leonardo

di Roberta Barsanti, Direttrice Museo Leonardiano di Vinci

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, l’apertura del sentiero Leonardino offre un significativo itinerario culturale e naturalistico “nelle terre di Leonardo”, andando a costituire un’ulteriore proposta escursionistica che si snoda attraverso luoghi cari alla biografia e all’opera artistica

e scientifica di Leonardo.
Leonardo nasce a Vinci il 15 aprile 1452, figlio illegittimo del notaio ser Piero da Vinci e di una donna di nome Caterina.
Il Leonardino si diparte proprio nei pressi della Casa natale di Leonardo ad Anchiano, parte del percorso museale vinciano, dedicata ad approfondire la biografia del Vinciano con particolare attenzione al suo legame con il territorio e a esplorare la sua opera artistica insieme alla sezione di pittura attualmente ospitata nella vicina Villa del Ferrale.

L’attività di Leonardo scienziato, tecnologo, ingegnere idraulico, studioso di anatomia è invece affrontata nel Museo Leonardiano di Vinci, il cui percorso comprende la Palazzina Uzielli e il Castello dei Conti Guidi. Nella terra natale Leonardo trascorre l’infanzia e la prima giovinezza a stretto contatto con la natura, percorrendo una terra ricca di stimoli che troveranno esito nei suoi studi e nelle sue riflessioni successive sugli elementi naturali, in particolare l’acqua e i fossili.